Come investire nel mercato immobiliare

Premessa-

Un modo dei modi migliori per ottimizzare e diversificare la propria finanza personale e permettere una corretta asset allocation, viene presentata dai beni immobili. Siamo cresciuto con i famosi slogan “investendo nel mattone”, “conviene investire nel mercato dei beni immobili, e in questa pagina cercheremo di approfondire tale aspetto e di rispondere alla domanda: Conviene fare investimenti nel mercato immobiliare? Che importanza ricoprono nell’attuale panorama economico? Se ne parla sempre  tanto rappresentano da sempre una dei temi più “popolari” e più di moda, e con dopo la crisi del 2008 dei subprime è diventato una settori di riferimento ed una degli indicatori più importanti dello stato di salute dell’economia.

Attraverso un analisi di mercato si può infatti capire e stabilire l’oscillazione e l’andamento delle macro tendenze economiche, cercando di stabilire un controllo sulle proprie performance.

Sommario:

  • Come leggere i dati Macro;
  • Correlazione tra case e finanza;
  • Analisi del mercato in 3 passi;
  • Come e dove investire;
  • Consigli Utili per cominciare;
  • Housers: Recensione;
  • Considerazioni finali

Come leggere i dati Macro

La lettura dei dati mensile del mercato immobiliari, sono fondamentali per poter capire il termometro dell’economia. Agenzie dedicate e specializzate, raccolgono una quantità di dati per poter offrire statistiche utili ad un’attenta analisi di mercato.

Ogni mese infatti vengono pubblicati negli Stati Uniti ( e nei vari Paesi Europei, puoi consultare il calendario economico qui) i rapporti sullo stato di salute del settore, tenendo in considerazione sia la compravendita che le licenze ed appalti.

Questi dati classificati in 4 categorie, non solo riescono a misurare “il clima” di settore e di accrescimento, ma riescono anche a fornire un proiezione mensile sulla performance in generale dell’economia reale.

Difatti il ciclo che si muove dietro un “semplice operazione” di mettere in moto una vera macchina di denaro, che coinvolge diversi attori. Il compratore, il venditore, intermediari finanziari e non e tutti i professionisti che alimentano servizi come avvocati, notai, procacciatori d’affari, permettono di creare un business che gira intorno ai 32 trilioni di dollari solo negli Stati Uniti.

Non solo, questi dati influenzeranno l’afflusso di capitali di investimento verso una direzione o un’altra verso un paese o un altro.

In particolare prendiamo in esame i 4 riferimenti macro più importanti:

  • Permessi di costruzioni rilasciati: che ci indicano un importante riferimento sul fronte investimenti, quantificando la quantità di nuovi progetti che ci sono in via di sviluppo;
  • Vendite di abitazioni esistente: ossia il numero di contratti di compravendita che vengono conclusi nel mese;
  • Vendite di nuove abitazioni: qui parliamo dei contratti di nuova costruzione eseguiti che va influenzare, rispetto al precedente, il PIL dell’anno in corso e di conseguenza il sentiment di mercato generale
  • Indice dei Contratti Pendenti: che misura la volatilità dei contratti stipulati ma non ancora eseguiti.

inoltre…

Tassa di morosità: quanti debitore possono pagare regolarmente il proprio mutuo e quanti invece hanno bisogno di rifinanziare il proprio contratto

Rimane la top release del settore in quanto uniti agli altri tre menzionati possono andare ad influenzare l’andamento di una moneta e di conseguenza le politiche monetarie connesse ad esse.   

Correlazione tra case e finanza

In precedente abbiamo parlato della Crisi Subprime e l’importanza che questi dati hanno assunto per poter misurare la temperatura dell’economia.

Dall’altra parte riteniamo che che la Casa rappresenta il ponte tra economia reale e finanza.

Il concento di di base è semplice :

4 Agenti influenzano il processo di interazione in cui la richiesta di finanziamento viene approvata dalla Banca che converte il finanziamento in un credito da vendere al mercato che si alimenta della capacità o meno del beneficiario dell’immobile di poter far fronte al pagamento

In questo ambito, ognuno di essi assume e racchiude i concetti basilari che muovono gli assets immobiliare e creano un indicatore macroeconomico così importante.

Il cliente finale, che stimola la compravendita e la richiesta di accesso al credito, la banca che genera interesse e stimola l’economia reale facendo da ponte, gli immobili che continuano ad essere come un topic importante per stimolano lavoro e crescimento economico, ed ovviamente per ultimo l’intorno finanziario che cartolarizza que crediti in prodotti nuovi da collare al pubblico risparmio.

Non dimentichiamo tutti gli accessori connessi, agenzia immobiliari, assicurazione, studi professionali, costruttori, consulenti etc.. vengono coinvolti in questo complicato processo.

Analisi del Mercato in 3 passi

  • Individuare la tendenza generale del mercato: evitando valutazioni personali e soggettive;
  • Capire il livello di esposizione finanziare, se gli investitore pagano regolarmente
  • Elaborare i dati sia dal punto di vista fondamentale che dal punto di vista tecnico su varie aree geografiche

Come e dove investire

Accedere al mondo degli investimenti di asset immobiliari è molto semplice:

Accesso Reale: con la compravendita di immobili di ogni genere ( terreni, locali commerciali, prima casa, multiproprietà) e in ogni modalità (aste immobiliari, compravendita, leasing etc…)

Accesso Digitale: tramite della piattaforma di investimento possiamo scegliere azioni, etf, fondi e negli ultimi anni si è sviluppato il crowdfunding con la piattaforma Housers

Ad oggi numerosi fondi ed imprese hanno come base l’investimento in Asset immobiliari! Alcuni esempi:

  • McDonalds:  ebbene si, il re degli Hamburgers in realtà basa tutto il suo sistema sui contratti di locazione, difatti quando si hanno dei periodi di crisi è uno dei titoli di rifugio più richiesti;
  • Merlin Properties: un Socimi quotata in Spagna ( una delle regioni europee più dinamiche in questo settore) si dedica alla sola compravendita di beni residenziali; hanno un’alta esposizione in Catalonia
  • ETF immobiliari: come ad esempio Vanguard Real Estate Index Fund, il cui obiettivo è quello di investire in stocks emessi da “real estate investment trust” ( edifici rivolti al business, resorts e terreni)
  • Portali web, apps e le agenzie: parliamo ad esempio di Idealista, forte e nel mercato italiano e spagnolo, gruppi importantissimi di gestione immobiliare come ad esempio REMAX,  e la creazione di nuove apps con Baidu che aiuta la condivisione degli appartamenti e dalla ricerca di un compagno, inoltre cosa dire di piattaforme come Airbnb che permettono di monetizzare la propria casa con il servizio turistico di affitto di una stanza, spingono la domanda al rialzo soprattutto nelle grandi capitali con il rischio di effetto speculazione.

Consigli Utili per cominciare

Qui ti riportiamo 3 consigli utili per cominciare ad orientarti nel mondo degli investimenti

  • Parti sempre dal Rischio: investire nel mattone non vuol dire “sicurezza” ci sono i suoi vantaggi e svantaggi e comporta un elevato livello tecnico da cui partire, inoltre non sottovalutare la volatilità del mercato
  • Il Come: Comprendi quale tipologia di strumento si adatti alla tue esigenze, per poter investire su asset immobiliari
  • Analisi del mercato e gestione patrimoniale: diversificate il tuo portfolio è importante quindi dedica una percentuale idonea verso questa tipologia di investimento

Housers Recensione

“Investing” con poco più di 100 euro

Quando parliamo di Housers, dobbiamo pensare ad un nuovo concetto di investimento. Parliamo di finanza partecipativa ossia la possibilità di aderire ad un progetto comune di qualsiasi tipo con una piccola quota.

Housers fa proprio questo, dando la possibilità di investire nel settore immobiliare italiano spagnolo e portoghese, con bacino utenza di oltre 30mila utenti.

L’idea di base, è proporre investimenti peer to peer o di prestiti a partecipazione, evitando qualsiasi forma di entrare a far parte nell’equity delle società di promotrici.

La piattaforma di per sé è molto intuitiva, con la parte delle opportunità nuove da poter valutare, ed il lato marketplace.

Ma come funziona la piattaforma ?

Con un minimo investimento, anche 100 euro si può ottenere una performance importante e  un capital gain ( entra nel Club!) interessante.

I passaggi sono molto semplice, vengono fatte degli studi nella maggiori metropoli in cui Housers opera, (ad esempio Milano, Madrid), viene fatto il Business Plan e lo studio di fattibilità per l’investimento che infine arriva nell’area Opportunità sotto forma di 3 tipologia di investimento.

  • Risparmio: Investimenti in prestiti su progetti immobiliari con rendimenti basati sugli affitti e sulla vendita dell’immobile
  • Investimenti: Investimento nella ristrutturazione o nella costruzione di immobili per la vendita
  • Tasso Fisso: Investimento in prestiti concessi a società di sviluppo immobiliare per nuove costruzioni

Per maggiori informazioni sul processo clicca qui

E’ possibile rivendere le quote in qualsiasi momento?

Ipotizzando un investimento di 1000 € iniziali e un mensile fisso è possibile negli anni ottenere un’ottima rivalutazione del capitale investito. Se si vuole smobilizzare la proprio quota esiste il MarketPlace che mette in contatti i sellers con i potenziali buyers, spostando questa tipologia di investimento in un’ottica di trading a breve periodo, utilizzando come metodi di pagamento sempre una carta di credito/debito e/o bonifico bancario. Il tutto garantito dal processo di pagamento di Lemon Way un Istituto di pagamento on-line, per depositare e trasferire i fondi in modo sicuro e trasparente.

Quali sono i rischi ?

Siamo esposti all’andamento del mercato, quindi come tale va trattato, infatti la piattaforma non garantisci nessun investimento ed invitano tutti gli utenti ad essere consapevoli dei rischi ed ad effettuare un’analisi di mercato

Considerazioni Finali

Vantaggi: semplice intuitiva e affidabile, un progetto serio con persone serie, che vogliono dare l’opportunità di investire su uno dei settori più importanti.

Svantaggi: mancanza di benchmark di riferimento come avviene in altri settori e/o investimenti