Analisi di mercato settimanale dal 15 al 20

555

Sappiano più dei buchi neri spaziali che del Brexit. Migliorano le macro e iniziano bene le macro americane –
(Analisi di mercato nei mercati finaziari)

Risk on / Risk Off
L’assenza di cattive notizie nelle trattative commerciali
cinese-americano è interpretato in modo quasi positivo. Lo difendiamo.
(Analisi di mercato nei mercati finaziari) I negoziati rimarranno aperti fino a novembre 2020 (elezioni Americani), anche se con periodici avanzamenti parziali positivi che continuerà a sostenere il mercato. Mnuchin (American Treasury) ha detto questo fine settimana che l’accordo è molto vicino e sembra che il Il partito americano è disposto a mettere meno pressione sussidi cinesi a determinati settori. Ecco perché la “notte Asiatica “è stato buona (CSI-300 + 1,2%, Nikkei + 1,5% …). Il Brexit si è appena trasferito al 31 ottobre, che equivale a dire incertezza per tutta l’estate … e forse indefinitamente se finiscono per tenere elezioni anticipate che apriranno la strada a un secondo referendum.

Questo posticipo della Brexit è precisamente il risultato per cui abbiam scommesso per mesi. Non puoi chiedere di più per sostenere gli scambi a breve termine. E, infine, la percezione che la macro globale si stabilizza (abbiamo avuto la prova con gli ultimi dati sull’occupazione americana) e che quello europeo non si deteriora ulteriormente o migliora anche un po ‘(per esempio, l’ultimo tedesco ZEW e IFO).

Questo una combinazione benigna di eventi consente alle borse di resistere meglio del previsto proprio quando pensiamo che dovrebbero iniziare a perdere trazione man mano che ci avviciniamo a maggio e permette di fare un Analisi di mercato nei mercati finaziari

:: Questa settimana sarà più breve, ma la macro può aiutare molto. L’Europa sarà chiusa venerdì 19 e lunedì 22, mentre gli Stati Uniti Uniti solo il venerdì, quindi la settimana sarà breve e con meno volumi. Ecco perché i movimenti delle borse saranno più volatili del solito, qualunque sia il significato che assumono. Che significa più rischio, ma crediamo che il risultato sarà positivo perché il tono dei negoziati commerciali è buono e la macro aiuterà: sia gli indicatori americani che europei forniranno messaggi positivi.

Calendario economico alla mano, domani lo ZEW tedesco potrebbe essere positivo (+0,5 previsto vs. -3,6 corrente) per la prima volta da Marzo 2018 e la produzione industriale americana accelera la sua corrente modesta espansione (+ 0,3% atteso da + 0,1%). Ciò fornirebbe a buona tregua perché con meno volume del normale e il dato che sarà pubblicato giovedì offre anche un aspetto di speranza: rimbalzo delle PMI europee (Produzione 48,7 vs. 48,5; Composito 51,8 vs 51,6), che sarebbe decisivo per credere che il ciclo

Calendario Utili
:: Senza buoni risultati americani non ci sarebbe niente da fare
.-
Questa materia condiziona tutto. I risultati americani per il primo trimestre  guadagnare intensità da lunedì (Citi e Goldman, domani BoA e Netflix …) e se non saranno positivi, il resto dei fattori sarebbe utile. Ma, i primi dati pubblicati alla fine della scorsa settimana, sembrano dare un approccio molto positivo e stimolante per le Borse

In sintesi, con il buon background di venerdì scorso, il bello  tono di trattative commerciali e buone prospettive sia circa la macro rispetto ai risultati di business  Americani, sarebbe strano che la settimana fosse ribassista, nonostante una settimana particolarmente corta e con meno negoziazione.

In queste circostanze la riduzione dell’esposizione implica l’assunzione un rischio maggiore e la diminuizione dell’esposizione nonostante i livelli raggiunti.

Visita il sito www.confrontobroker.it

Video Analisi completa